Una guida alle fragranze da uomo

I fondamentali dell’arte di profumarsi

Maggiori informazioni
Una guida alle fragranze da uomo

Il profumo è il lato silenzioso dello stile personale. Naturalmente le persone che incontriamo notano se abbiamo un nuovo taglio di capelli o le scarpe lucidate, ma la cosa che ricorderanno di noi è il profumo. Il profumo ha la capacità di imprimere nell’altro un ricordo di chi siamo, di ciò che rappresentiamo. La fragranza è un’espressione altamente efficace di come vogliamo porci, di chi vogliamo essere in un determinato momento in relazione alle persone che incontreremo.

E allora, da dove si comincia? Probabilmente la cosa più importante è conoscere le proprie note: quali ci piacciono, quali no e come si comportano a contatto con la nostra pelle. Va da sé che il modo migliore per capirlo e stabilire una base solida è sperimentare la maggior varietà possibile di profumi. E tuttavia, uno dei grandi vantaggi di sperimentare con Jo Malone London è dato dalla chiara riconoscibilità degli ingredienti della nostra collezione e dal fatto che tutti i nostri profumi nascono come fragranze unisex. Molte case di profumeria propongono composizioni che possono contenere fino a 200 note (o "singole fragranze") tutte insieme, e anche quando il loro effetto complessivo è molto gradevole, può essere difficile riconoscere sui due piedi la nota che realmente fa risuonare le nostre corde. Le fragranze Jo Malone London possono contenere diverse note, ma comunque il loro nome rispecchia quella dominante che conferisce al profumo il suo carattere, come Grapefruit, Myrrh & Tonka o Lime Basil & Mandarin. Questo aiuta a individuare più facilmente le famiglie di fragranze che ci piacciono di più, magari quelle agrumate, o quelle legnose. A partire da qui potremo capire quali altre note ci piacciono mescolate a quelle di base. In questo modo potremo ottenere, magari, un profumo speziato con dei sentori terrosi (come English Oak & Hazelnut) o un profumo agrumato con un sottofondo legnoso (come Oud & Bergamot).

Una volta che avremo capito cosa ci piace, il passo seguente è l’applicazione della fragranza. La maggior parte di noi uomini è cresciuta con l’idea che la colonia vada applicata sui polsi e sul collo, generosamente magari, e in genere una volta al giorno. Ma questa idea è veramente corretta? Come semplice consiglio da padre a figlio, non è male. La fragranza si sprigiona dalla nostra pelle diffondendosi attorno a noi grazie all’evaporazione del profumo a contatto con il calore del corpo. Per questo il modo più efficace di applicare la fragranza è nebulizzarla sulle zone più calde del corpo, dove il sangue scorre più in superficie per consentire alla pelle di rilasciare il calore in eccesso. Quindi i punti strategici tradizionali in cui si rileva maggiormente la pulsazione sanguigna, ossia i polsi e il collo, sono un’ottima scelta.

Ma l’efficacia della profumazione raggiunge tutto un altro livello quando applichiamo la fragranza anche in altre aree del corpo, spesso trascurate, e nondimeno altrettanto calde: dietro le orecchie, nella piega delle ginocchia, e perfino sul lato interno dei bicipiti. Nel dubbio, come vuole il detto, meglio abbondare; e il modo migliore per farlo è spruzzare generosamente tutto il corpo dopo la doccia e prima di infilare gli indumenti. Si potrà anche aggiungere un’altra fragranza all’interno della giacca o su una sciarpa, per riceverne una piccola ventata quando ci si prepara per uscire. Perché, se il profumo è un ottimo modo per esprimere agli altri il proprio stato d’animo, esso ha anche la non trascurabile capacità di rafforzare il mood e potenziare il nostro senso di sicurezza qualunque sia la situazione che ci prepariamo a vivere.

Acquista da questa storia